“Vescovi ragusani. Vescovi di Ragusa”. Una mostra con preziose testimonianze documentarie

///“Vescovi ragusani. Vescovi di Ragusa”. Una mostra con preziose testimonianze documentarie

Da oggi e sino a domenica 9 si potrà visitare, nei locali della Biblioteca diocesana, la mostra dal titolo “Vescovi ragusani. Vescovi di Ragusa”. Raccoglie preziose testimonianze documentarie custodite nell’Archivio e nella Biblioteca della Diocesi, molte delle quali per la prima volta esposte al pubblico. Con questa iniziativa vengono ripercorse alcune tappe fondamentali della storia della Diocesi di Ragusa, riletta attraverso la figura di alcuni vescovi originari di Ragusa (Ascenzio Gurrieri, Carmelo Canzonieri, Giovanni Jacono) e i primi tre vescovi titolari della Diocesi di Ragusa (Ettore Baranzini, Francesco Pennisi e Angelo Rizzo).

Suscita particolare interesse e curiosità la figura di monsignor Ascenzio Gurrieri, ragusano, primo parroco di San Giovanni Battista, nominato vescovo nel 1635 da Urbano VIII e del quale sono esposti, tra l’altro, la bolla pontificia (una pergamena restaurata due anni fa in un laboratorio di Firenze e per la prima volta esposta al pubblico), un pontificale del 1590 donato dal vescovo alla parrocchia di San Giovanni, altri documenti d’epoca utili a ricostruire una storia della quale la Diocesi e la città di Ragusa possono ora riappropriarsi pienamente.

«Nella mostra – spiega il direttore dell’Archivio storico della Diocesi don Giuseppe Antoci – sono esposte pergamene, documenti, volumi e pubblicazioni, immagini, oggetti di arte sacra appartenuti a questi sei vescovi. Si potrà così, ricostruire il volto della Chiesa ragusana abbondante di vocazioni e brillante di iniziative esemplari, attraverso le figure dei suoi Pastori ma anche scorci di una società in evoluzione. Possiamo così rileggere la storia della nostra Chiesa alla luce dei suoi Pastori». Esposti anche i paramenti indossati dai vescovi. Tra questi i paramenti indossati da monsignor Canzonieri il giorno della sua ordinazione, la preziosa piviale con lo stemma di monsignor Pennisi, il cappello (saturno) con cui monsignor Pennisi è stato ritratto in molte immagini giunte sino a noi. Tra i documenti le bolle di nomina dei vescovi e anche alcune curiosità come gli appunti di monsignor Canzonieri durante i lavori del Concilio Vaticano II, l’anello che Paolo VI donò ai padri conciliari, la lettera autografa di Giovanni Paolo II allo stesso monsignor Canzonieri nel giorno del suo 50. anniversario di ordinazione sacerdotale. A corredo anche molte fotografie che scandiscono alcuni momenti della vita della Diocesi e nelle quali è possibile riconoscere anche tanti sacerdoti che hanno servito nel corso dei decenni la Chiesa di Ragusa. La mostra si potrà visitare tutti i giorni dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 21 con ingresso da via Roma 109. Il programma avrà uno dei momenti centrali sabato 8, con inizio alle 17, con una conferenza tenuta da don Giuseppe Antoci, direttore dell’Archivio storico della Diocesi di Ragusa. L’iniziativa prelude ai festeggiamenti per il 70. anniversario dell’erezione della Diocesi che si svolgerà il 6 maggio 2020 ed è inserita nell’iniziativa nazionale “Aperti al Mab” che coinvolge nella stessa settimana tutte le Biblioteche, Archivi e Musei delle Diocesi italiane, ed è rilanciata in tutta Italia dai  media partner  CeiNews, AgenSIR e Aleteia della Conferenza Episcopale Italiana. L’iniziativa è promossa dalla Biblioteca Diocesana “Monsignor Pennisi”, dall’Archivio storico della Diocesi di Ragusa e dal Museo della Cattedrale San Giovanni Battista.

2019-06-05T10:05:35+01:00 3 Giugno 2019|

New Courses

Contact Info

1600 Amphitheatre Parkway New York WC1 1BA

Telefono: 1.800.458.556 / 1.800.532.2112

Fax: 458 761-9562

Web: ThemeFusion

Articoli recenti

Instagram

  • "L'attenzione e la carità che rivolgiamo al malato ha il potere di tradursi nella carezza di Dio"

#giornatadelmalato #diocesidiragusa #carmelocuttitta #lourdes
  • ⭕ VITA PASTORALE IN 60 SECONDI “Con lo sguardo del Narratore – l’unico che ha il punto di vista finale – ci avviciniamo ai protagonisti, ai nostri fratelli e sorelle, attori accanto a noi della storia di oggi” (Messaggio del Papa per la 54ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali). Inauguriamo su questa pagina social una rubrica che racconta in 60 secondi le esperienze pastorali ordinarie e qualche volta straordinarie della Chiesa diocesana nelle sue diverse articolazioni: parrocchie, gruppi, associazioni, uffici. Inauguriamo cioè “una narrazione umana che ci parli di noi e del bello che ci abita”, che racconti il nostro essere parte di un tessuto vivo, “che riveli l’intreccio dei fili coi quali siamo collegati gli uni agli altri”. Storie, quindi, della nostra fatica pastorale, della nostra generosità, del nostro senso ecclesiale e del nostro ministero, dei nostri carismi e della nostra inventiva, per raccontare il Vangelo di Gesù oggi, agli uomini ed alle donne del nostro tempo, ai ragazzi ed ai giovani, alle nostre città, quartieri, parrocchie. L’inventiva formativa, sempre feconda, ora rituale ora innovativa, ma sempre centrata sulla gioia di raccontare “quello che abbiamo visto e udito”.
“Ciascuno di noi conosce diverse storie che profumano di Vangelo - scrive il Papa nel Messaggio citato - che hanno testimoniato l’Amore che trasforma la vita. Queste storie reclamano di essere condivise, raccontate, fatte vivere in ogni tempo, con ogni linguaggio, con ogni mezzo”.
Ed abbiamo l’ardire, proprio perché utilizziamo un mezzo social, narrare come Chiesa diocesana, storie che vorremmo fossero sempre buone, edificanti e significative per contribuire ad edificare la città dell’uomo (e di tutti gli uomini), la Gerusalemme Celeste a cui ogni uomo tende nella quale ritrovare la vita buona per tutti; “non esistono storie umane insignificanti o piccole. Dopo che Dio si è fatto storia, ogni storia umana è, in un certo senso, storia divina”
Dott. Emanuele Occhipinti - Direttore Ufficio Comunicazioni Sociali

#ufficiocomunicazionisociali 
#vitapastoralein60secondi
#chiesainuscita 
#comunità 
#parrocchie 
#movimenti 
#associazioni
  • 54esima GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

#papafrancesco #giornatadellecomunicazionisociali #messaggiodelpapa 
#chiesa 
#parole #paroledelpapa 
@pontifex_ita
  • Disponibile online e in tutte le parrocchie della Diocesi di Ragusa il nuovo numero di Insieme dedicato a "La città dell'uomo", che per essere costruita richiede un impegno costante, non solo a chi la governa, ma prima di tutto ai suoi cittadini
•
•
#diocesidiragusa #insieme #nuovonumero  #città #cittadinanza
  • Secondo incontro, della tre giorni del corso di formazione per Insegnanti di Religione  Cattolica: “La declinazione delle competenze di cittadinanza nel curriculum dell’IRC”, organizzato dall’Ufficio per l’Insegnamento della Religione Cattolica, presso il Salone Parrocchiale S. Pio X di Ragusa, alla presenza vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta. 
Le parole di augurio del vescovo Cuttitta: “All’interno del percorso formativo e di crescita dei ragazzi, voi insegnanti di religione siete chiamati a portare una testimonianza di fede. Vi esorto ad esercitare il vostro servizio con la disponibilità e con la capacità di orientare ogni ragazzo verso la via del bene. Grazie per il vostro lavoro”
  • "Maranatha: Vieni Signore Gesù, chiediamo al Signore di venire in mezzo a noi, con un occhio di predilezione per le persone meno agiate"
Messaggio augurale del Vescovo Carmelo, per il Natale 2019
#diocesidiragusa #vescovocarmelocuttitta #natale2019
  • Aderire all’AC è dire a tutti che la Chiesa è tua, è tua madre, è la tua famiglia, è la tua casa, è il crocevia necessario per essere cristiani nel mondo.

#ac #azionecattolica #festadelladesione #gialloeazzurro #logo #associazione #diocesidiragusa #camminocristiano
  • Buon compleanno Santità

#papa #francesco #suasantitá #compleanno #auguri 
@vaticannews @ewtnvatican @acistampa @franciscus @laityfamilylife @pcpne
  • PRESEPI IN DIOCESI

La magia del presepe nelle nostre parrocchie e per le vie delle nostre città e dei nostri paesi. 
NATALE 2019

#nataleindiocesi #natale #presepetradizionale #presepi #natività #lamagiadelnatale

Seguimi!