Maria SS. Annunziata

/Maria SS. Annunziata

Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele, 196, Comiso, RG, Italia

Città: Comiso

Membri: Sac. Alessi Girolamo

Vicariato: Comiso

Orari Messe:

Ora legale: Feriali: 8:30, 19:00 – martedì e giovedì 8:30 (Cappuccini). Festivi: 8:00, 09:00 (Cappuccini), 11:00, 19:30 – in aggiunta,

Ora solare: Feriali: 8:30, 18:00 – martedì e giovedì 8:30 (Cappuccini). Festivi: 8:00, 09:00 (Cappuccini), 11:00, 18:30

eMail: annunziatacomiso@yahoo.it

Telefono: 0932961520

La basilica di Maria Santissima Annunziata è una delle chiese principali di Comiso. Ha la dignità di basilica minore.
L’attuale chiesa sorse sui resti dell’antica chiesa di San Nicola di Mira, sicuramente anteriore al 1125, anno in cui ne è attestata l’esistenza da parte di un certo Riccardo Bubly. Ma già nel 1557 il culto della Santa Vergine Annunziata venne affiancato a quello del santo titolare. Il terremoto del 1693 danneggiò gran parte della chiesa, tanto che si cominciò a pensare alla sua ricostruzione ex novo. L’incarico della progettazione fu affidato all’architetto palermitano G. B. Cascione Vaccarini, nipote del più famoso G. B. VAccarini e nel 1772 furono iniziati i lavori del nuovo tempio. I lavori si protrassero per molti anni, mirabilmente sostenuti dalla inesauribile generosità di Gabriele Distabile, dal clero e da tutto il popolo per poi arrestarsi nel 1793, senza che la chiesa fosse completata. Nella seconda metà del XIX secolo fu innalzata l’imponente cupola, completata nel 1885, mentre nel 1896 si eresse uno dei due campanili previsti dal Cascione Vaccarini seguendo i disegni originali dell’architetto palermitano.
All’interno diverse opere accrescono il decoro della chiesa:
  • una pregevole tela raffigurante l’Assunzione di Maria, firmata Narcisus Guidonius del 1605;
  • una cinquecentesca statua lignea di San Nicola, proveniente dall’antica chiesetta omonima;
  • un magnifico Crocifisso ligneo del XVIII secolo, opera di frà Umile da Pietralia;
  • il battistero in marmo bianco e bronzo opera di Mario Rutelli completata nel 1912 e inaugurata il 15 agosto 1913;
  • un grande organo pneumatico-tubolare del 1922 realizzato dai fratelli Polizzi di Modica;
  • due tele di Salvatore Fiume raffiguranti La Natività e La Resurrezione che ornano l’abside centrale.
2018-10-24T10:45:01+02:00 2 Febbraio 2018|

New Courses

Contact Info

1600 Amphitheatre Parkway New York WC1 1BA

Telefono: 1.800.458.556 / 1.800.532.2112

Fax: 458 761-9562

Web: ThemeFusion

Articoli recenti

Instagram

  • Perché avete paura?
Non avete ancora fede?

#igersvaticano 
#igersroma 
#piazzasanpietro 
#preghiera 
#indulgenzaplenaria 
#urbietorbi 
#papafrancesco 
#santissimosacramento 
@pontifex_ita 
@vaticannews 
@vaticanolasantasede 
@papa.francesco_twitter
  • «Padre nostro che sei nei cieli sia santificato il Tuo nome venga il Tuo Regno sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male Amen»

#padrenostro 
#preghiera 
#diocesidiragusa 
#tuttiinsieme 
#andràtuttobene 
#diopadre
  • ANDRÀ TUTTO BENE

#andràtuttobene 
#diocesidiragusa 
#diofradinoi 
#tuttiinsieme 
#preghiera
  • ANDRÀ TUTTO BENE con l'aiuto di Dio

#andràtuttobene 
#vescovodiragusa 
#vescovo 
#siamopositivi 
#iorestoacasa 
#noistiamoacasa 
#diofradinoi 
#aiutodivino
  • È disponibile on line il nuovo numero di Insieme
  • "L'attenzione e la carità che rivolgiamo al malato ha il potere di tradursi nella carezza di Dio"

#giornatadelmalato #diocesidiragusa #carmelocuttitta #lourdes
  • ⭕ VITA PASTORALE IN 60 SECONDI “Con lo sguardo del Narratore – l’unico che ha il punto di vista finale – ci avviciniamo ai protagonisti, ai nostri fratelli e sorelle, attori accanto a noi della storia di oggi” (Messaggio del Papa per la 54ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali). Inauguriamo su questa pagina social una rubrica che racconta in 60 secondi le esperienze pastorali ordinarie e qualche volta straordinarie della Chiesa diocesana nelle sue diverse articolazioni: parrocchie, gruppi, associazioni, uffici. Inauguriamo cioè “una narrazione umana che ci parli di noi e del bello che ci abita”, che racconti il nostro essere parte di un tessuto vivo, “che riveli l’intreccio dei fili coi quali siamo collegati gli uni agli altri”. Storie, quindi, della nostra fatica pastorale, della nostra generosità, del nostro senso ecclesiale e del nostro ministero, dei nostri carismi e della nostra inventiva, per raccontare il Vangelo di Gesù oggi, agli uomini ed alle donne del nostro tempo, ai ragazzi ed ai giovani, alle nostre città, quartieri, parrocchie. L’inventiva formativa, sempre feconda, ora rituale ora innovativa, ma sempre centrata sulla gioia di raccontare “quello che abbiamo visto e udito”.
“Ciascuno di noi conosce diverse storie che profumano di Vangelo - scrive il Papa nel Messaggio citato - che hanno testimoniato l’Amore che trasforma la vita. Queste storie reclamano di essere condivise, raccontate, fatte vivere in ogni tempo, con ogni linguaggio, con ogni mezzo”.
Ed abbiamo l’ardire, proprio perché utilizziamo un mezzo social, narrare come Chiesa diocesana, storie che vorremmo fossero sempre buone, edificanti e significative per contribuire ad edificare la città dell’uomo (e di tutti gli uomini), la Gerusalemme Celeste a cui ogni uomo tende nella quale ritrovare la vita buona per tutti; “non esistono storie umane insignificanti o piccole. Dopo che Dio si è fatto storia, ogni storia umana è, in un certo senso, storia divina”
Dott. Emanuele Occhipinti - Direttore Ufficio Comunicazioni Sociali

#ufficiocomunicazionisociali 
#vitapastoralein60secondi
#chiesainuscita 
#comunità 
#parrocchie 
#movimenti 
#associazioni
  • 54esima GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

#papafrancesco #giornatadellecomunicazionisociali #messaggiodelpapa 
#chiesa 
#parole #paroledelpapa 
@pontifex_ita
  • Disponibile online e in tutte le parrocchie della Diocesi di Ragusa il nuovo numero di Insieme dedicato a "La città dell'uomo", che per essere costruita richiede un impegno costante, non solo a chi la governa, ma prima di tutto ai suoi cittadini
•
•
#diocesidiragusa #insieme #nuovonumero  #città #cittadinanza

Seguimi!