Mons. Angelo Rizzo (1974-2002)

///Mons. Angelo Rizzo (1974-2002)

Mons. Angelo Rizzo nasce a Montedoro l’11 Aprile del 1926.

Il 27 Ottobre del 1935 riceve il Sacramento della Confermazione dal ragusano Mons. Giovanni Jacono, vescovo di Caltanissetta. All’età di 11 anni entra nel Seminario Vescovile di Caltanissetta retto allora dal Sac. Giovanni Rizzo, di Montedoro, che poi diventerà Vescovo ausiliario di Palermo ed Arcivescovo di Rossano Calabro. Lì frequenta il ginnasio, il liceo e tutti gli studi teologici.

Riceve l’ordinazione sacerdotale nella cappella del Seminario, il 31 Ottobre del 1948 per l’imposizione delle mani di Mons. Giovanni Jacono. Già vicerettore del Seminario, dal giugno del 1948, insegna poi italiano storia e geografia nella scuola media; successivamente, nel Ginnasio e nel Liceo sempre dello stesso Seminario, insegna latino greco e filosofia. Nel frattempo ne diviene anche Prefetto degli Studi.

Nel 1965 il Vescovo Francesco Monaco lo nomina arciprete parroco della Chiesa Madre Maria SS. del Rosario e vicario foraneo della zona pastorale di Montedoro, Bonpesiere, Milena, Serradifalco. Dirige l’ufficio catechistico diocesano, è componente del Consiglio Presbiterale e della Commissione Presbiterale Regionale e poi di quella Nazionale. Nel 1964 viene nominato Canonico della Cattedrale di Caltanissetta.

Il Santo Padre Papa Paolo VI il 2 febbraio 1974 nomina Angelo Rizzo vescovo di Ragusa. Il 18 marzo Mons. Rizzo riceve l’ordinazione episcopale nella cattedrale di Caltanissetta nel corso della cerimonia presieduta dal Cardinale di Palermo Mons. Salvatore Pappalardo.

Mons. Rizzo rinnova le strutture della diocesi, istituisce il Consiglio Caritas, il Centro di Cultura S. Biagio; promuove il Gemellaggio fra le Chiese di Ragusa e quella di Dubrovnik-Ragusa (Croazia), istituisce l’Istituto Teologico Ibleo San Giovanni Battista, indice 17 Assemblee Diocesane Unitarie di Pastorale, e molti altri incontri ed assemblee settoriali, riguardanti i presbiteri, i religiosi, le famiglie, i giovani, le associazioni e i movimenti. Nella Pentecoste del 1998 indice il Primo Sinodo Diocesano della Chiesa di Ragusa. Costituisce 17 nuove parrocchie, tre nuovi Santuari Mariani diocesani. Una cura particolare riserva  al Seminario Vescovile con l’ordinazione di 41 sacerdoti tra i quali l’attuale vescovo di Caltanissetta Mons. Mario Russotto nel 1981.

Mons. Rizzo si trova ad affrontare il tema della pace quando, all’inizio degli anni 80, l’aeroporto Vincenzo Magliocco di Comiso è stato scelto come base strategica dei missili Cruise, invitando ripetutamente le parti al dialogo per l’attuazione della pace vera, quella di Cristo, dono dall’alto.

In seno alla Conferenza Episcopale Italiana è membro della Commissione Episcopale per il Laicato.

Per raggiunti limiti di età l’11 Aprile del 2001 Mons. Rizzo rassegna le dimissioni; il 16 febbraio 2002, con la nomina del nuovo vescovo Mons. Paolo Urso, diviene Amministratore apostolico della diocesi fino al 12 Aprile 2002 giorno in cui Mons. Paolo Urso viene ordinato Vescovo nella Cattedrale di Ragusa  e prende possesso della Diocesi.

Dopo due anni, per le difficili condizioni di salute, Mons. Rizzo fa ritorno a Montedoro, circondato dall’affetto dei fratelli e della famiglia che gli prestano ogni cura e attenzione. 

Si spegne il 16 Luglio 2009 nella casa paterna di Montedoro.

(Ricerca storiografica a cura di Domitilla Occhipinti per l’Archivio Diocesano. Tutti i diritti sono riservati, è vietata la riproduzione anche parziale)

New Courses

Contact Info

1600 Amphitheatre Parkway New York WC1 1BA

Telefono: 1.800.458.556 / 1.800.532.2112

Fax: 458 761-9562

Web: ThemeFusion

Articoli recenti

Instagram

  • È disponibile on line il nuovo numero di Insieme
  • "L'attenzione e la carità che rivolgiamo al malato ha il potere di tradursi nella carezza di Dio"

#giornatadelmalato #diocesidiragusa #carmelocuttitta #lourdes
  • ⭕ VITA PASTORALE IN 60 SECONDI “Con lo sguardo del Narratore – l’unico che ha il punto di vista finale – ci avviciniamo ai protagonisti, ai nostri fratelli e sorelle, attori accanto a noi della storia di oggi” (Messaggio del Papa per la 54ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali). Inauguriamo su questa pagina social una rubrica che racconta in 60 secondi le esperienze pastorali ordinarie e qualche volta straordinarie della Chiesa diocesana nelle sue diverse articolazioni: parrocchie, gruppi, associazioni, uffici. Inauguriamo cioè “una narrazione umana che ci parli di noi e del bello che ci abita”, che racconti il nostro essere parte di un tessuto vivo, “che riveli l’intreccio dei fili coi quali siamo collegati gli uni agli altri”. Storie, quindi, della nostra fatica pastorale, della nostra generosità, del nostro senso ecclesiale e del nostro ministero, dei nostri carismi e della nostra inventiva, per raccontare il Vangelo di Gesù oggi, agli uomini ed alle donne del nostro tempo, ai ragazzi ed ai giovani, alle nostre città, quartieri, parrocchie. L’inventiva formativa, sempre feconda, ora rituale ora innovativa, ma sempre centrata sulla gioia di raccontare “quello che abbiamo visto e udito”.
“Ciascuno di noi conosce diverse storie che profumano di Vangelo - scrive il Papa nel Messaggio citato - che hanno testimoniato l’Amore che trasforma la vita. Queste storie reclamano di essere condivise, raccontate, fatte vivere in ogni tempo, con ogni linguaggio, con ogni mezzo”.
Ed abbiamo l’ardire, proprio perché utilizziamo un mezzo social, narrare come Chiesa diocesana, storie che vorremmo fossero sempre buone, edificanti e significative per contribuire ad edificare la città dell’uomo (e di tutti gli uomini), la Gerusalemme Celeste a cui ogni uomo tende nella quale ritrovare la vita buona per tutti; “non esistono storie umane insignificanti o piccole. Dopo che Dio si è fatto storia, ogni storia umana è, in un certo senso, storia divina”
Dott. Emanuele Occhipinti - Direttore Ufficio Comunicazioni Sociali

#ufficiocomunicazionisociali 
#vitapastoralein60secondi
#chiesainuscita 
#comunità 
#parrocchie 
#movimenti 
#associazioni
  • 54esima GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

#papafrancesco #giornatadellecomunicazionisociali #messaggiodelpapa 
#chiesa 
#parole #paroledelpapa 
@pontifex_ita
  • Disponibile online e in tutte le parrocchie della Diocesi di Ragusa il nuovo numero di Insieme dedicato a "La città dell'uomo", che per essere costruita richiede un impegno costante, non solo a chi la governa, ma prima di tutto ai suoi cittadini
•
•
#diocesidiragusa #insieme #nuovonumero  #città #cittadinanza
  • Secondo incontro, della tre giorni del corso di formazione per Insegnanti di Religione  Cattolica: “La declinazione delle competenze di cittadinanza nel curriculum dell’IRC”, organizzato dall’Ufficio per l’Insegnamento della Religione Cattolica, presso il Salone Parrocchiale S. Pio X di Ragusa, alla presenza vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta. 
Le parole di augurio del vescovo Cuttitta: “All’interno del percorso formativo e di crescita dei ragazzi, voi insegnanti di religione siete chiamati a portare una testimonianza di fede. Vi esorto ad esercitare il vostro servizio con la disponibilità e con la capacità di orientare ogni ragazzo verso la via del bene. Grazie per il vostro lavoro”
  • "Maranatha: Vieni Signore Gesù, chiediamo al Signore di venire in mezzo a noi, con un occhio di predilezione per le persone meno agiate"
Messaggio augurale del Vescovo Carmelo, per il Natale 2019
#diocesidiragusa #vescovocarmelocuttitta #natale2019
  • Aderire all’AC è dire a tutti che la Chiesa è tua, è tua madre, è la tua famiglia, è la tua casa, è il crocevia necessario per essere cristiani nel mondo.

#ac #azionecattolica #festadelladesione #gialloeazzurro #logo #associazione #diocesidiragusa #camminocristiano
  • Buon compleanno Santità

#papa #francesco #suasantitá #compleanno #auguri 
@vaticannews @ewtnvatican @acistampa @franciscus @laityfamilylife @pcpne

Seguimi!