Il vescovo di Ragusa in diretta streaming dalla Cattedrale «Rimaniamo uniti nella preghiera e nell’amore, ancorati alla speranza»

///Il vescovo di Ragusa in diretta streaming dalla Cattedrale «Rimaniamo uniti nella preghiera e nell’amore, ancorati alla speranza»

Sull’altare il braccio reliquiario di San Giovanni Battista. Il lenzuolo di #andràtuttobene al balcone di monsignor Cuttitta che apprezza anche il dono di due coccinelle del gruppo Ragusa 3 Fse

Con un momento di preghiera comunitario, presieduto dal vescovo monsignor Carmelo Cuttitta, trasmesso in streaming dalla cattedrale di San Giovanni Battista e sulle frequenze di Radio Karis, la Chiesa di Ragusa ha elevato la sua invocazione per affidare l’intera umanità alla protezione del Signore in questo momento di grande difficoltà.

Sull’altare è stato collocato il braccio reliquiario di San Giovanni  Battista che è stato esposto dai ragusani in tutti i momenti difficili della comunità, nei momenti di malattia o avversità, per chiedere l’intercessione del Patrono. Un’espressione di fede che ha trovato sostegno anche nell’elevare, interpretando la situazione che vive il mondo intero, la “preghiera nel tempo della fragilità”.

Il vescovo ha invitato a vivere «questo tempo di difficoltà», rimanendo «uniti nella fede e nell’amore, ancorati alla speranza», prendendoci cura gli uni degli altri.

Monsignor Cuttitta ha poi fatto riferimento alla quaresima «casalinga» che la comunità ecclesiale sta vivendo. «Siamo chiamati – ha detto – anche a rinunciare alle nostre sinassi eucaristiche per il bene reciproco nel non rischiare il contagio del covid-19 e non mettere a rischio la salute di tanti. È una quaresima, potremmo dire, da vivere in solitudine nel deserto del silenzio per rilanciare il desiderio di Dio; è una quaresima che ci invita a riscoprire la fraternità universale e la comunione d’amore in virtù della nostra fede in Dio».

Anche la diocesi ha aderito alle iniziative #andràtuttobene. Il vescovo ha esposto sul balcone del suo studio un lenzuolo che richiama lo slogan che sta colorando tutti i balconi. Uno striscione di #andràtuttobene è stato collocato in cima alle scale nobili dell’ingresso del Vescovado. È stato donato al vescovo da due gemelle, Marta e Maria, coccinelle del gruppo Ragusa 3 della Federazione Scout d’Europa. Monsignor Cuttitta le ha ringraziate, mostrando di aver apprezzato molto il dono.

 

 

2020-03-16T13:24:21+02:00 15 Marzo 2020|

New Courses

Contact Info

1600 Amphitheatre Parkway New York WC1 1BA

Telefono: 1.800.458.556 / 1.800.532.2112

Fax: 458 761-9562

Web: ThemeFusion

Articoli recenti

Instagram

  • Perché avete paura?
Non avete ancora fede?

#igersvaticano 
#igersroma 
#piazzasanpietro 
#preghiera 
#indulgenzaplenaria 
#urbietorbi 
#papafrancesco 
#santissimosacramento 
@pontifex_ita 
@vaticannews 
@vaticanolasantasede 
@papa.francesco_twitter
  • «Padre nostro che sei nei cieli sia santificato il Tuo nome venga il Tuo Regno sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male Amen»

#padrenostro 
#preghiera 
#diocesidiragusa 
#tuttiinsieme 
#andràtuttobene 
#diopadre
  • ANDRÀ TUTTO BENE

#andràtuttobene 
#diocesidiragusa 
#diofradinoi 
#tuttiinsieme 
#preghiera
  • ANDRÀ TUTTO BENE con l'aiuto di Dio

#andràtuttobene 
#vescovodiragusa 
#vescovo 
#siamopositivi 
#iorestoacasa 
#noistiamoacasa 
#diofradinoi 
#aiutodivino
  • È disponibile on line il nuovo numero di Insieme
  • "L'attenzione e la carità che rivolgiamo al malato ha il potere di tradursi nella carezza di Dio"

#giornatadelmalato #diocesidiragusa #carmelocuttitta #lourdes
  • ⭕ VITA PASTORALE IN 60 SECONDI “Con lo sguardo del Narratore – l’unico che ha il punto di vista finale – ci avviciniamo ai protagonisti, ai nostri fratelli e sorelle, attori accanto a noi della storia di oggi” (Messaggio del Papa per la 54ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali). Inauguriamo su questa pagina social una rubrica che racconta in 60 secondi le esperienze pastorali ordinarie e qualche volta straordinarie della Chiesa diocesana nelle sue diverse articolazioni: parrocchie, gruppi, associazioni, uffici. Inauguriamo cioè “una narrazione umana che ci parli di noi e del bello che ci abita”, che racconti il nostro essere parte di un tessuto vivo, “che riveli l’intreccio dei fili coi quali siamo collegati gli uni agli altri”. Storie, quindi, della nostra fatica pastorale, della nostra generosità, del nostro senso ecclesiale e del nostro ministero, dei nostri carismi e della nostra inventiva, per raccontare il Vangelo di Gesù oggi, agli uomini ed alle donne del nostro tempo, ai ragazzi ed ai giovani, alle nostre città, quartieri, parrocchie. L’inventiva formativa, sempre feconda, ora rituale ora innovativa, ma sempre centrata sulla gioia di raccontare “quello che abbiamo visto e udito”.
“Ciascuno di noi conosce diverse storie che profumano di Vangelo - scrive il Papa nel Messaggio citato - che hanno testimoniato l’Amore che trasforma la vita. Queste storie reclamano di essere condivise, raccontate, fatte vivere in ogni tempo, con ogni linguaggio, con ogni mezzo”.
Ed abbiamo l’ardire, proprio perché utilizziamo un mezzo social, narrare come Chiesa diocesana, storie che vorremmo fossero sempre buone, edificanti e significative per contribuire ad edificare la città dell’uomo (e di tutti gli uomini), la Gerusalemme Celeste a cui ogni uomo tende nella quale ritrovare la vita buona per tutti; “non esistono storie umane insignificanti o piccole. Dopo che Dio si è fatto storia, ogni storia umana è, in un certo senso, storia divina”
Dott. Emanuele Occhipinti - Direttore Ufficio Comunicazioni Sociali

#ufficiocomunicazionisociali 
#vitapastoralein60secondi
#chiesainuscita 
#comunità 
#parrocchie 
#movimenti 
#associazioni
  • 54esima GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

#papafrancesco #giornatadellecomunicazionisociali #messaggiodelpapa 
#chiesa 
#parole #paroledelpapa 
@pontifex_ita
  • Disponibile online e in tutte le parrocchie della Diocesi di Ragusa il nuovo numero di Insieme dedicato a "La città dell'uomo", che per essere costruita richiede un impegno costante, non solo a chi la governa, ma prima di tutto ai suoi cittadini
•
•
#diocesidiragusa #insieme #nuovonumero  #città #cittadinanza

Seguimi!