Entrate nel vivo le celebrazioni della Settimana Santa

Con la celebrazione della Domenica delle Palme la Chiesa è entrata nella Settimana Santa che culminerà nel grande triduo della passione, morte e resurrezione di Gesù. In tutte le chiese e le parrocchie è stato rievocato il festoso ingresso di Gesù a Gerusalemme con il rito della benedizione della palme e dei ramoscelli d’ulivo. In piazza Matteotti è stato il vescovo a impartire la benedizione (foto Salvo Bracchitta) prima della breve processione verso la cattedrale dove ha presieduto il solenne pontificale. Durante l’omelia, ha messo insieme i sentimenti contrastanti che animano la liturgia di questo giorno: la passione e la gloria, ricordando come non ci sia Pasqua senza passare dal Venerdì Santo. Ha poi invitato tutti a compiere l’ultimo passo di questo cammino quaresimale, ritornando a Dio con tutto il cuore. «Torniamo a questo Dio – ha scandito monsignor La Placa – che ci ama senza misura, che ci sorprende e ci stupisce con il suo amore che è il vero grande alleato della nostra vita al fine di strapparla al peccato e alla morte, al nonsenso e alla solitudine e farla divenire quella che Egli vuole per noi: una vita bella e santa nel tempo e nell’eternità».

Di seguito il calendario delle celebrazioni presiedute dal vescovo monsignor Giuseppe La Placa in questa Settimana Santa:

Giovedì Santo 28 marzo: alle 10, in cattedrale messa crismale con il rinnovo delle promesse sacerdotali e la benedizione degli oli santi alla presenza di tutti i sacerdoti della Diocesi. Alle 19, in cattedrale, messa della Cena del Signore con il rito della lavanda dei piedi.

Venerdì Santo 29 marzo: alle 17, in cattedrale, celebrazione della Passione del Signore con liturgia della Parola, Adorazione della Santa Croce e Santa Comunione. Alle 20, in piazza San Giovanni, processione cittadina con i simulacri della Passione.

Sabato Santo 30 marzo: alle 9, in cattedrale, solenne ufficio delle letture e pontificale presieduto dal vescovo con la presenza dei canonici del Capitolo della cattedrale, del clero e dei fedeli. Alle 22.30, in cattedrale, Veglia pasquale nella notte santa.

Domenica 31 marzo, Resurrezione del Signore: alle 11, in cattedrale, solenne pontificale presieduto dal vescovo monsignor Giuseppe La Placa.