La Riforma del Terzo Settore

///La Riforma del Terzo Settore
Il nuovo assetto del volontariato in Italia dopo i Decreti attuativi della Riforma. Proseguono le tavole rotonde organizzate dalla Cattedra di Dialogo tra le culture in collaborazione con l’Ordine Forense della Provincia di Ragusa.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è in vigore il Codice del Terzo settore (D. Lgs 117/17 aggiornato con il D.Lgs 105/2018). Si tratta del decreto legislativo più corposo (104 articoli) tra i cinque emanati dopo la legge delega per la riforma del Terzo settore (106/2016). E avrà bisogno a sua volta di ben 20 decreti ministeriali perché funzioni, nella pratica, tutto quanto previsto. Quale lo scopo principale del codice? Come stanno adeguandosi gli enti in Italia? Quali indicazioni utili per la migliore scelta ai fini dell’iscrizione al registro nazionale?

Da queste domande, prederà le mosse la tavola rotonda organizzata dalla Cattedra di Dialogo tra le culture in collaborazione con l’Ordine forense di Ragusa. L’incontro si terrà giovedì 16 maggio alle ore 16.00 presso il Salone della Parrocchia “Prez.mo Sangue” di Ragusa (via Fieramosca, 30).

Aprirà i lavori il prof. Pierluigi Consorti, ordinario di Diritto canonico e Diritto ecclesiastico presso l’Università di Pisa, il quale illustrerà la riforma del Terzo settore, con particolare riferimento al Codice del Terzo settore e all’impresa sociale. Tenterà di delineare la figura soggettiva degli “enti del Terzo settore” e sviluppare alcune note critiche di prospettiva, specialmente in relazione al volontariato. Seguirà la relazione dell’avv. Gabriele Sorace, consulente legale del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo, che illustrerà le sette nuove tipologie di quelli che da ora in poi si dovranno chiamare Enti del Terzo settore (Ets), le modalità di iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo settore (già denominato Runts…, e che farà quindi pulizia dei vari elenchi oggi esistenti), le funzioni del Consiglio nazionale del Terzo settore, e le “attività di interesse generale per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale” che “in via esclusiva o principale” sono esercitati dagli Enti del  Terzo settore.

L’itinerario dei seminari prevede altre due incontri, sui soggetti fragili nell’ambito del mondo femminile e del lavoro. Con la già preannunciata novità prevista per giovedì 29 maggio: la tavola rotonda “Diritto per la pace: il coraggio mai vinto delle donne contro ogni guerra”, con interventi trasversali che spazieranno dalla letteratura, alla teologia, al diritto, accompagnati un reading dal vivo di alcuni stralci delle tragedie greche rappresentate in contemporanea a Siracusa (Elena, Le troiane, Lisistrata), ad opera di attori professionisti. Di tale eventi verrà prossimamente data informazione.

L’ingresso è libero e aperto a tutti.

2019-05-09T09:42:44+02:00 9 Maggio 2019|