Domani il quarto anniversario dell’ingresso in Diocesi di monsignor Carmelo Cuttitta. Alle 20 concelebrazione in cattedrale con l’ordinazione diaconale di Vincenzo Guastella

///Domani il quarto anniversario dell’ingresso in Diocesi di monsignor Carmelo Cuttitta. Alle 20 concelebrazione in cattedrale con l’ordinazione diaconale di Vincenzo Guastella

Ricorre domani il quarto anniversario dell’ingresso in Diocesi di monsignor Carmelo Cuttitta. Quattro anni di attenta e feconda guida pastorale che hanno accompagnato la nostra Chiesa tra la gente, lungo i sentieri tracciati dal Vangelo. Anzi, così come disse monsignor Cuttitta nel giorno del suo arrivo a Ragusa, dalla gioia del Vangelo. «Dal punto di vista ecclesiale sappiamo – disse nel suo primo discorso rispondendo ai saluti di benvenuto – di dover fare riferimento alla gioia del Vangelo, attraverso l’annuncio costante e concreto dell’unica verità che viene da Cristo e genera gioia grande in chi si dichiara disponibile a far entrare nel suo vissuto il Signore Gesù».

E questo è diventato un po’ il manifesto del suo episcopato ragusano, il manifesto di una Chiesa sempre più “in uscita”, come ama indicare Papa Francesco, e sempre più indirizzate verso le periferie dell’esistenza. Una Chiesa che annuncia il Vangelo tra la gente di un territorio laborioso e intriso di spiritualità ma nel quale non mancano certo problemi e difficoltà, talvolta anche drammi. E all’annuncio, monsignor Cuttitta ha fatto seguire un’azione di carità, spesso lontano dai riflettori ma non per questo meno attenta, prendendo in carico situazioni critiche e non sempre facili da gestire. In questi casi, l’azione pastorale e di carità si è trasformata in un messaggio di condivisione e di speranza.

In questi quattro anni da vescovo di Ragusa particolare attenzione monsignor Cuttitta ha dedicato al seminario e alle vocazioni. Non è quindi sicuramente un caso che ha scelto di celebrare l’anniversario del suo ingresso in Diocesi con l’ordinazione diaconale del seminarista Vincenzo Guastella. L’ordinazione avverrà alle 20 in cattedrale nel corso di una solenne concelebrazione che sarà presieduta proprio dal vescovo. L’ordinazione diaconale di Guastella è uno dei frutti della rinnovata azione pastorale per le vocazioni.

Il seminarista Vincenzo Guastella, 31 anni, si è formato nella parrocchia San Giuseppe Artigiano di Ragusa, ha studiato al seminario San Mamiliano di Palermo e attualmente svolge il suo servizio nella parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Ragusa. Ha studiato al liceo scientifico “Fermi” e subito dopo il diploma si è arruolato nell’Esercito, riuscendo ad entrare nella Brigata Paracadutisti “Folgore”. «Ero molto contento – ha scritto per il mensile diocesano Insieme – di far parte di quella famiglia, anche perché la Brigata era interessata in alcuni teatri operativi partecipando in svariate missioni tra cui l’Afghanistan. Il mio obiettivo nella vita era quello di partecipare ad una di queste missioni perché avevo sentito parlare della triste realtà dei bambini soldato ed io volevo partecipare proprio per salvarne almeno uno». Un infortunio lo ha però costretto a rinunciare alla missione in Afghanistan e, a casa, ha appreso dell’attentato a un mezzo militare italiano nel quale avevano perso la vita diversi soldati. Da un colloquio con il suo parroco la svolta, le dimissioni dall’Esercito e la decisione di entrare in Seminario, prima a Ragusa, poi a Palermo.

2019-12-03T09:46:32+01:00 27 Novembre 2019|

New Courses

Contact Info

1600 Amphitheatre Parkway New York WC1 1BA

Telefono: 1.800.458.556 / 1.800.532.2112

Fax: 458 761-9562

Web: ThemeFusion

Articoli recenti

Instagram

  • "Durante il tempo di Avvento, all’iniziativa divina di andare incontro all’uomo deve corrispondere la disponibilità dell’uomo di alzare lo sguardo e guardare la stella d’Oriente; solo guardando il Cielo, ci si può orientare sulla terra. Solo guardando a Dio l’uomo può trovare sé stesso e riconoscere gli altri. Come i magi, allora, dobbiamo percorrere la strada che porta all’Onnipotente che si fa presente in quel Bambino. Il pianto di quella notte, infatti, ci dice Io Sono qui; prenditi cura di me. In questo tempo di grazia Dio desidera che l’uomo impari a prendersi cura di Lui. Come tutti i bambini è esigente e chiede dedizione totale. Il tempo di chi si prende cura dell’Altro non lo si può possedere ma lo si dona gratuitamente e totalmente. Non lasciamo che il grido del bambino si perda nel deserto dei nostri egoismi. Risuoni il pianto di quel bambino nella nostra mente e nel nostro cuore, affinché possiamo essere svegliati dal sonno che non ci fa credere, pregare e vivere orientati verso l’Altro. Il pianto di quel Bambino ci ricordi, quindi, il comandamento dell’Amore: amare Dio, che si fa prossimo a me, e amare il prossimo, attraverso cui mi avvicino a Dio". •
+Carmelo, vescovo
Messaggio di Avvento 2019
•
•
•
#diocesidiragusa #natale2019 #messaggio
  • Una cerimonia molto partecipata e un momento di gioia per tutta la Diocesi di Ragusa, l'ordinazione diaconale di Vincenzo Guastella, che si è tenuta in Cattedrale a Ragusa giovedì scorso. Questo il momento della consegna del Vangelo e dell'abbraccio tra monsignor Carmelo Cuttitta e Vincenzo 
#ordinazionediaconale #seminario #vincenzoguastella #diocesidiragusa #vescovocarmelocuttitta
  • "C'è un solo modo lecito e giusto di guardare una persona dall'alto in basso: per aiutarla ad alzarsi!" Papa Francesco viaggio apostolico in Thailandia e Giappone

#papafrancesco #viaggioapostolico #igersthailand #igersgiappone
  • "Quante donne sopraffatte dal peso della vita e dal dramma della violenza! Il Signore le vuole libere e in piena dignità." Papa Francesco

#papa #papafrancesco #donnelibere #noviolenzasulledonne #libertà
  • Il pellegrinaggio Unitalsi conduce a scoprire come  il dolore più grande, unito alla fatica del volontario, possono rappresentare un percorso di guarigione

UNITALSI DIOCESI DI RAGUSA

#associazioni #unitalsi #diocesidiragusa #servizio #volontariato #spendersiperglialtri #trenibianchi

Foto @vito_finocchiaro

www.vitofinocchiaro.com
  • L'intervento del professore Savagnone in occasione dell'assemblea Diocesano di Pastorale. Guarda l'intervento completo su youtube
  • "I sociologi dicono che siamo in una società post cristiana: il cristianesimo non ci stupisce più e rimane alle nostre spalle dato per scontato. Oggi non c’è più il rifiuto del cristianesimo come nel paganesimo, non c’è più una partecipazione intensa, è rimasta la noia, lo sbadiglio! Questa anestesia delle anime rende difficilissimo risvegliare lo stupore dell’annuncio Cristiano: questo è il grande problema del mondo Cristiano oggi". #assembleapastoralediocesana #ragusa #giuseppesavagnone
  • Assemblea Diocesana di Pastorale 2019. Parrocchia e Pastorale in chiave missionaria. Relatore professore Giuseppe Savagnone: "Pastorale è aiutare le persone ad essere felici. Tra il piano terra e il piano nobile ci può essere una scala: siete voi! E voi potete portare quello che ci diremo al piano terra, altrimenti non riuscirete a portare luce e speranza al piano terra concreto"

#diocesidiragusa #giuseppesavagnone #pastorale #parrocchia
  • Giovedì 7 novembre, alle 20:00, presso la Cattedrale di San Giovanni Battista, si terrà l’Assemblea diocesana di Pastorale. Il tema di quest’anno è “Parrocchia e Pastorale in chiave missionaria” e sarà affrontato con il prof. Giuseppe Savagnone, Direttore dell’Ufficio Cultura dell’Arcidiocesi di Palermo
#pastorale #assembleapastoralediocesana #diocesidiragusa #ragusanews #ragusa #cattedralediragusa

Seguimi!