Disagio esistenziale – Percorsi (in)formativi di prevenzione

///Disagio esistenziale – Percorsi (in)formativi di prevenzione
Venerdì 18 ottobre, ore 17.00. Presentazione della problematica presso la sede dell’ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Ragusa. Destinatari dell’evento sono gli studenti delle scuole medie e superiori e le comunità parrocchiali

Trattare un tema delicato come quello del disagio esistenziale non è semplice, perché presenta moltissime sfaccettature ed elementi da tenere in considerazione. I Percorsi (in)formativi di prevenzione cercheranno di definirne il concetto esaminando le caratteristiche delle alterazioni del comportamento. Il disagio è l’espressione, di una “domanda”, non patologica (o non ancora patologica), inerenti problemi psicologici e affettivi, difficoltà familiari e di relazione, difficoltà scolastiche, malessere esistenziale connesso agli squilibri durante il processo di costruzione dell’identità.

Sono disagi esistenziali quelli che nascono dai perché della vita, dalle insicurezze, dalle delusioni e dalle insoddisfazioni che si generano nel confronto con gli altri individui e con una società sempre più complicata e sempre meno attenta ai bisogni del singolo.
Si parla di disagio esistenziale quando la sofferenza percepita non rientra in alcun modo nei quadri problematici ma la persona ha l’impressione di non perseguire appieno i propri obiettivi che anzi sembrano allontanarsi e percepisce facilmente sentimenti di vuoto, solitudine e inutilità.

Alcune caratteristiche:

  • Depressione, secondo un focus colpisce di più donne e poveri. Ma è veramente così?
  • Smartphone e videogames: l’ossessione per il gioco in rete
  • Casi di stalking in adolescenza
  • Problematiche adolescenziali
  • Dipendenze affettive
  • Problematiche relazionali
  • Disturbi alimentari
  • Disturbi dell’umore
  • Disturbi d’ansia
2019-10-14T10:08:01+01:00 13 Ottobre 2019|