Conclusa la sessione primaverile della CESi

///Conclusa la sessione primaverile della CESi

Presso la sede di Corso Calatafimi si è svolta, da lunedì 11 a mercoledì 13 marzo 2019, la sessione primaverile della Conferenza episcopale siciliana, presieduta da mons. Salvatore Gristina, arcivescovo di Catania.

Nel corso dei lavori, i presuli hanno discusso della stampa cattolica regionale e dell’impegno del Centro regionale “Giovanni Paolo II” nella Pastorale degli esorcisti.

In attesa di conoscere le linee-guida per la costituzione del Servizio regionale per la tutela dei minori nella Chiesa, che verranno dati nell’Assemblea Generale della CEI del maggio prossimo, è stato indicato mons. Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo, quale referente per la Sicilia.I presuli hanno discusso di Ecumenismo e Dialogo interreligioso e del Tribunale ecclesiastico interdiocesano siculo; hanno ascoltato il Serra Club e l’Associazione dei Familiari del Clero.

In occasione del 6° anniversario della elezione alla Cattedra di Pietro di Papa Francesco, i vescovi gli hanno indirizzato “voti augurali e fervide preghiere per un fecondo ministero apostolico”.

La CESi ha espresso dolore e solidarietà umana e cristiana alla famiglia dell’Assessore regionale ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa, perito tragicamente in un incidente aereo in Etiopia, e hanno ricordato la figura di don Vincenzo Sorce, fondatore dell’Associazione “Casa Famiglia Rosetta”, scomparso improvvisamente nei giorni scorsi.

Nello stesso giorno della conclusione dei lavori è stato diffuso il Comunicato finale (IN ALLEGATO).

Allegati

Comunicato finale marzo 2019
2019-03-14T09:41:57+02:00 13 Marzo 2019|