Condividi

Dottrina sociale della Chiesa. Percorsi (in)formativi - parrocchia San Nicolò di Bari ad Acate

Scritto da Pastorale Sociale e del Lavoro il 24/02/2016 in Formazione

Altri appuntamenti di dottrina sociale: dopo Ragusa scendiamo a valle e precisamente in quel di Acate.

"Biscari", oggi Acate, così denominata dal 1938 si estende su un piano che si affaccia sulla grande vallata  del fiume Dirillo. Ebbe origine da uno stanziamento sorto durante la colonizzazione greca in contrada "Canale", che costituisce la zona dove sorse fino a tutto il secolo XV l'antica Biscari. L'economia è prevalentemente agricola e consiste in gran parte di uliveti, vigneti, agrumeti, prodotti stagionali e prodotti di serricoltura. In particolare, la zona più vicina alla costa ospita serre specializzate in primizie. Nel territorio di Acate si produce uva da tavola I.G.P. (Uva da tavola di Mazzarrone), vino D.O.C.G. (Cerasuolo di Vittoria) e olio d'oliva D.O.P. Monti Iblei (sottozona Valle dell'Irminio).

La parrocchia San Nicolò di Bari ci ospiterà l’1 e il 2 marzo 2016.

La chiesa madre intitolata al santo di Bari fu distrutta e ricostruita in seguito ai due terremoti del 1693 e 1846. Ha solo resti dell'edificio originario, tra cui gli archi della volta del coro, parte dell'abside e del transetto. Ha una facciata semplice con tetto a capanna e con un campanile incorporato che la rende più movimentata. L'interno è a tre navate e sulla porta d'ingresso alla sacrestia si può ammirare il busto marmoreo di Vincenzo Paternò Castello, quarto principe di Biscari, che detenne il feudo dal 1700 al 1749 e arricchì e restaurò la chiesa. Nel tempio, oltre l'urna contenente i resti mortali di San Vincenzo, si può ammirare un organo a canne finemente lavorato.

Gli incontri inizieranno entrambi alle ore 20.00.

Come nelle altre comunità affronteremo i principi e i temi propri del pensiero sociale della Chiesa: dignità della persona e lavoro, bene comune ed economia, partecipazione e politica, valori fondamentali della società e giustizia, destinazione universale dei beni e custodia del creato: alcuni spunti per futuri approfondimenti e alcune indicazioni di lavoro.

Anche se gli incontri sono dedicati alla comunità parrocchiale di Acate rimangono comunque aperti alla partecipazione di tutti.