Condividi

Nuovi scenari per la genitorialità: la maternità surrogata tra bioetica e diritto

Scritto da Ufficio Cultura il 18/02/2018 in Cattedra "Dialogo tra Culture"

NUOVI SCENARI PER LA GENITORIALITÀ: LA MATERNITÀ SURROGATA TRA BIOETICA E DIRITTO

Giovedì 1 marzo, ore 16.00 – Salone della Parrocchia “Prez.mo Sangue” di Ragusa

Si concludono le tavole rotonde della Cattedra di “Dialogo tra le culture” dedicate alla famiglia

 

Si conclude con la tavola rotonda “NUOVI SCENARI PER LA GENITORIALITÀ: LA MATERNITÀ SURROGATA TRA BIOETICA E DIRITTO”, che si terrà giovedì 1 marzo presso il Salone della Chiesa del Preziosissimo Sangue a Ragusa (via Fieramosca 30), alle ore 16.00, il ciclo di incontri formativi “Orizzonti giuridici della famiglia” organizzato dalla Cattedra di “Dialogo tra le culture” di Ragusa in collaborazione con l’Ordine forense di Ragusa.

I procedimenti di fecondazione assistita suscitano per le coppie sterili tante speranze, non sempre fondate, accanto ad inquietanti interrogativi etici. La maternità surrogata aggiunge ulteriori problemi etici. Essa può essere di tipo solidaristico, allorché gratuitamente una donna mette a disposizione il suo utero per venire incontro al desiderio di una coppia sterile, o di tipo commerciale, nel caso dell’utero in affitto per scopo di lucro. Ma anche l’utero “in prestito” a scopo altruistico pone diverse questioni morali e giuridiche. Come questi procedimenti alterino il rapporto tra genitorialità e coniugalità, introducano diverse concezioni del matrimonio e della famiglia, mettano in discussione e rendono ambigui gli stessi termini di “padre” e di “madre”, verrà messo in evidenza da don Mario Cascone, docente di bioetica. Seguirà l’intervento del dott. Giuseppe Armenia, psicologo presso l’ASP di Ragusa, che analizzerà le ricadute psicologiche, sia sui genitori che sui figli, della rivoluzione copernicana in atto, ovvero quella di aver spostato la centralità dell’interesse del minore alla priorità assoluta del desiderio dell’adulto. Chiuderà gli interventi l’avv. Nunzio Citrella dell’Ordine forense di Ragusa, che interverrà sulla proprietà del corpo e sui limiti legali alla primazia dell’individuo sul proprio corpo.

In allegato la locandina dell’evento.

L’ingresso è libero e aperto a tutti.

 

Nota: si è adottata per il corrente anno accademico la modalità della tavola rotonda per permetterne la fruizione ad un pubblico molto ampio, alla luce dei temi di interesse pubblico e di grande attualità. Per questo motivo saranno sempre presenti relatori, professionisti, testimoni e rappresentanti di enti coinvolti, con ampio spazio lasciato al dibattito.

Nuovi scenari per la genitorialità: la maternità surrogata tra bioetica e diritto

Eventi

Dal 01/03/18 - 16:00
Al   01/03/18 - 18:00
Salone "Prez.mo Sangue" - Ragusa