Condividi

Strategie contro il bullismo: si chiude il corso sull'educazione alla pace

Scritto da Ufficio Cultura il 11/02/2018 in Cattedra "Dialogo tra Culture"

CORSO DI ALTA FORMAZIONE

Educazione alla pace e all’intercultura: metodi e tecniche

Comiso, 11 gennaio-23 febbraio 2018

 

Si conclude giovedì 22 e venerdì 23 febbraio (15.30-19.30) il prestigioso corso di alta formazione “Educazione alla pace e all’intercultura: metodi e tecniche”. L’iniziativa, promossa dalla Cattedra “Dialogo tra le culture” di Ragusa e il Centro interdisciplinare di Scienze per la pace dell’Università di Pisa, si svolgerà presso il Centro Pastorale Francescano per il dialogo e la pace di Comiso. Formatore dei due pomeriggi di giovedì e venerdì sarà il prof. Andrea Valdambrini.

Durante il primo pomeriggio, verranno anzitutto presentati gli indicatori del fenomeno denominato bullismo, permettendo così di distinguerlo da altri comportamenti infantili e adolescenziali con i quali a volte viene confuso. Inoltre, saranno illustrati i fondamenti e gli orientamenti metodologici per dare una risposta al bullismo di tipo pedagogico e operativo, in un’ottica di prevenzione e riparazione.

Il secondo pomeriggio, condotto in forma laboratoriale, lavorerà sulle cosiddette “figure educative inconsce” e sulla programmazione educativa: tramite lo strumento dell’autobiografia educativa i partecipanti saranno condotti - in forma non invasiva - ad una riflessione sul proprio ruolo di adulto educatore e sul stile formativo utilizzato.

Andrea Valdambrini è docente a contratto al corso di laurea in “Scienze per la pace” dell’Università di Pisa di “Strumenti interculturali per la gestione dei conflitti” ed è stato docente di “Conflitto sociale, pace e guerra negli studi sulla pace”, “Formazione alla pace e comunicazione” e di “Metodi e tecniche della formazione per la pace”. Collabora con il Cisp dal 2005 ed è stato membro del Consiglio del Master interuniversitario in “Gestione dei conflitti e mediazione” (Università di Pisa e Università di Firenze). Ha svolto docenza presso numerosi master e corsi post-laurea universitari.

 

In allegato i contenuti specifici dell’intero corso.

È possibile ancora iscriversi al modulo in oggetto.

 

Nota per gli insegnanti:

Il corso è inserito nella piattaforma sofia.istruzione.it ed è pertanto riconosciuto dal MIUR valido per la formazione obbligatoria del personale della scuola ai sensi della Legge 107/2015, art 1.  c. 124.

È possibile usufruire del bonus di 500 euro della carta del docente (informazioni più approfondite su https://cartadeldocente.istruzione.it/) per tutte le finalità previste dall'art.1, comma 121, Legge 107/2015 ed in particolare per iniziative coerenti con le attività individuate nell'ambito del piano triennale dell'offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, di cui articolo 1, comma 124, della legge n. 107 del 2015.

 

 

L’equipe organizzativa

 

La Cattedra è istituita dalla Pontificia Facoltà “San Bonaventura” di Roma, dalla Diocesi di Ragusa e dalla Provincia di Sicilia dei Frati minori conventuali, e opera in collaborazione con Università italiane e straniere, e con l'Ordine Forense, l'Ordine degli Ingegneri, l'Ordine degli Architetti della Provincia di Ragusa e il Centro studi “Calicantus”. Tra le pubblicazioni scientifiche, ha all’attivo i due volumi “Dialogo tra le culture. Ebraismo, Cristianesimo, Islam” e “La relazione educativa nella post-modernità. Itinerari tra scienze, culture e sapienza”, entrambi a cura del direttore della Cattedra, il prof. Biagio Aprile, ed editi dalle Edizioni Messaggero di Padova. Ha offerto la sua consulenza scientifica per il Catalogo “MIGRANTES. Mostra interculturale d’arte” a cura di G. Di Mauro e S. Barone (Ragusa 2017) e per la realizzazione della relativa mostra.