Condividi

In arrivo 8 rifugiati attraverso i corridoi umanitari

Scritto da Caritas il 27/06/2018 in ProTetto. Rifugiato a casa mia

Sono arrivate da poche ore a Fiumicino le 139 persone che grazie alle #vielegaliesicuredingresso per raggiungere l'Europa non hanno fatto il viaggio della speranza, non si sono affidate ai trafficanti, non sono morte in mare. 139 persone già precedentemente fotosegnalate, ascoltate, conosciute. 8 di loro saranno accolti dalla Diocesi di Ragusa. I #corridoiumanitari sono l'unica alternativa possibile.

E questi gli appunti di viaggio del nostro direttore Domenico Leggio al rientro con gli 8 rifugiati giunti a Ragusa con i #corridoiumanitari di Caritas Italiana:
"Una giornata durata 22 ore e 30 minuti difficile da poter raccontare per le tante emozioni vissute. Alcune immagini rimangono ancora impresse: l'emozione nel conoscere le persone a noi assegnate, la stanchezza dei nostri fratelli ma anche gli straordinari sorrisi, la solidarietà tra i colleghi delle diverse Caritas appartenenti all'unica Chiesa di Cristo, la Chiesa della parrocchia dell'aeroporto che si trasforma in mensa, la signora che in attesa dei bagagli vuole sapere dei corridoi umanitari e come fare per dare una mano, il piccolo infastidito che va da solo e gli permetto di farlo e mi regala lo stupore di voler vedere e toccare i disegni sui vetri dei negozi a Catania, l'altro piccolo che lungo la strada Catania-Ragusa mi fa compagnia con 2 occhi sgranati e luminosi incastonati in un faccino meraviglioso, la mamma che ci saluta dopo averle consegnato le chiavi di casa a Ragusa lasciandosi andare in un pianto che innaffia il viso fino a giungere al pavimento.....solo pochi sprazzi per dire grazie a queste 8 persone (pochi, ma un concentrato di energie), alla Cei - Conferenza Episcopale Italiana alla nostra Diocesi di Ragusa che ha deciso di dire si all'appello e a tutti coloro che si sono prodigati per giungere a questa prima tappa.
Con affetto
Domenico